Le 7 leve della gamification

Perché sempre più aziende implementano dinamiche e meccaniche di gioco? Cosa c'è alla base del successo della gamification?

Un mondo di giocatori

È sufficiente guardarsi intorno per vedere quanto sia esteso e prolungato l'uso di digital device, tablet e smartphone in primis. La rapidità d'interazione ha fatto abbassare drasticamente la soglia d'attenzione delle persone, obbligando chiunque voglia trasmettere dei contenuti a ripensare le modalità con cui farlo.

In questo senso, i giochi digitali interattivi offrono un engagement immediato. Non hanno bisogno di periferiche o controller, basta sfiorare lo schermo con le dita e la partita ha inizio. Il successo è stato favorito dal proliferare di app di gaming gratuite o dal costo irrisorio, che hanno incrementato e diversificato la platea dei giocatori, tanto che oggi il giro d'affari complessivo intorno ai games ha superato quello di qualsiasi altra forma d'intrattenimento, cinema compreso.

Il digital gaming, complice anche la possibilità di condividere l'esperienza di gioco sui social network, si è espanso e ha cambiato il modo con cui gli utenti si relazionano con i contenuti, tanto che oggi le sue meccaniche e dinamiche sono introdotte a più livelli nelle aziende. Formazione, training, comunicazione, promozione sono oggi sempre più influenzate dalla gamification, proprio perché questa è estremamente efficace. Il suo successo dipende dalla capacità di muovere alcune leve fondamentali.

1. Amiamo essere protagonisti

Il gioco ribalta la prospettiva: non sei tu che comunichi qualcosa all'utente, ma è l'utente che scopre, conquista e assimila ciò che gli volevi comunicare, attraverso il gioco. In questo modo, si sente protagonista e non spettatore, incoraggiato a espandere ulteriormente l'esperienza mediante commenti, condivisioni sui social network, partecipazione a nuove iniziative. Nella veste di protagonista, sarà un valido sostenitore del tuo brand.

2. Vogliamo divertirci

Il divertimento è sempre soggettivo, quindi attenzione a capire a chi vi rivolgete. Detto questo, giocare è sempre divertente, soprattutto con l'immediatezza dei digital games. Una persona che si diverte tende a perdere la cognizione del tempo, trattenendosi più a lungo nello stesso luogo. Ecco perché la gamification si sta diffondendo in ambito retail, dove intrattenere nei tempi d'attesa è fondamentale.

3. Ci piace vincere

Il gioco permette di dare gratificazioni istantanee al giocatore: effetti sonori, parole d'incoraggiamento, effetti di luce, musiche... sono indici di vittorie che aumentano la nostra motivazione e ci spingono a continuare, partita dopo partita. In ambito formativo, questo meccanismo incoraggia gli utenti a diventare sempre più bravi, fortificando la loro autostima a ogni vittoria, grande o piccola che sia.

4. Siamo competitivi

Amiamo gareggiare, da soli o in squadra: è un modo per metterci alla prova, alzare l'asticella delle nostre performance, guadagnare la stima dei nostri cari. La gamification usa questa leva creando classifiche dei punteggi del singolo giocatore e delle squadre, mostrando anche lo storico dei risultati raggiunti. In questo modo stimola il confronto, la sana competizione, il lavoro in team. Inoltre, le gare a tempo permettono di migliorare le performance, spingendo il giocatore a diventare più abile e rapido nella competenza richiesta.

5. Adoriamo diventare sempre più bravi

Non amiamo essere messi di fronte a problemi complessi che ci fanno sentire inadeguati, mentre ci piace acquisire gradualmente capacità via via più complesse che ci fanno sentire esperti. La gamification asseconda questo impulso attraverso la curva di apprendimento: livelli gradualmente più difficili che richiedono competenze sempre più articolate. Il livello di difficoltà non deve mai essere frustrante, bensì stimolare al miglioramento.

6. Desideriamo essere riconosciuti

Non c'è niente di peggio di non veder riconosciuto il proprio merito. Se sono bravo e nessuno se ne accorge, continuerò a dare il meglio di me? Quando raggiungiamo un traguardo, vorremmo che tutti lo sapessero. La gamification soddisfa questo potente desiderio, assegnando punteggi e badge ai giocatori, rendendo immediatamente visibili a tutti i progressi raggiunti. È lo stesso meccanismo delle cinture di diverso colore nello Judo. Ogni riconoscimento ottenuto è uno sprone per quello successivo.

7. Preferiamo stare fra amici

Il senso di appartenenza ad un gruppo e il desiderio di creare nuove amicizie sono leve molto forti che la gamification è in grado di usare efficacemente. Essere parte di una squadra e di una community di giocatori stimola gli utenti a impegnarsi a fondo per migliorare i risultati. Il gioco di squadra aiuta gli utenti a formarsi a vicenda per raggiungere i traguardi e vincere insieme.

In conclusione

La gamification non è la semplice creazione di giochi ispirati al tuo business o alla tua organizzazione aziendale, ma è l'adozione di alcuni potenti meccanismi legati al gioco che possono incrementare le tue vendite, migliorare la collaborazione fra il personale, rafforzare la soddisfazione del cliente e stimolare la sua fidelizzazione.

Potrebbe anche interessarti

How Can We Help You?

Compila il form per richiedere informazioni sulle nostre soluzioni e sui nostri prodotti o per richiedere una collaborazione per il tuo nuovo progetto. I nostri esperti ti risponderanno nel più breve tempo possibile.